Archivio dell'autore: admin

I classici del cinema western a disposizione su Smartvision TV

Se siete appassionati di cinema western, vi consigliamo di fare un salto su SmartvisionTV, la piattaforma di streaming gratuito legale e garantito dagli stessi proprietari delle pellicole a disposizione. Si tratta di un progetto innovativo, costruito per andare incontro alle esigenze del pubblico online: sul sito internet di SmartvisionTV , infatti, trovate centinaia di film in streaming gratis, completi e disponibili in lingua sia italiana che originale.

 

Il portale offre anche una sezione dedicata alle notizie dal mondo del cinema, e ad una collana di clip, video dal backstage, trailer, che soddisferanno tutte le esigenze degli amanti del cinema di genere. Tornando al genere western, su SmartvisionTV trovate alcune perle del passato, come “La Collina Degli Stivali” (perla rara del 1969 con Bud Spencer e Terence Hill), “Django Kill” (Se Sei Vivo, Spara!, del 1967), “E Il Terzo Giorno Arrivò Il Corvo”, film del 1973 diretto da Gianni Crea.

 

All’interno di SmartivisionTV troverete anche le categorie: Azione, Commedia, Drammatico, Horror, Erotici, Classici, Documentari. Il sito rimarrà gratis a vita per tutti gli utenti e non è necessaria nessuna registrazione. Un’ottima notizia nel panorama del cinema italiano in streaming online!

 

Fare soldi con YouTube

Hai pubblicato dei video su YouTube e vorresti trarre qualche profitto da essi? Come fare? Partiamo con un’ovvietà: per poter guadagnare con YouTube ci devono essere delle pubblicità visualizzate nei video. Ma come si fa ad inserire i banner pubblicitari? Risposta veloce: è necessario diventare partner di YouTube. Vediamo come devi procedere.

Esiste un programma di affiliazione chiamato YouTube Partner Program che consente agli utenti con determinati requisiti di accedere ad alcune funzioni speciali di YouTube, quali la personalizzazione avanzata dei canali e l’inserimento di pubblicità nei video. Per poter accedere a questo programma, è indispensabile avere un buon numero di views, tanti video caricati sul canale e non bisogna compiere infrazioni in merito al copyright o al regolamento interno di YouTube.

Come primo step devi entrare nel pannello di gestione del tuo account e verificare che il tuo canale abbia una buona reputazione sia per quanto riguarda il copyright sia per le norme della community. Una volta appurato questo, puoi fare click sulla voce Richiedi la partecipazione al Programma partner di YouTube che si trova vicino alla voce Monetizzazione: compila quindi tutti i campi del modulo con le tue informazioni personali e rispondi alle domande che si trovano in Contenuti video. Devi specificare in quale settore operi, quanti video hai fatto e perché sei interessato a diventare partner di YouTube. Infine, devi scrivere una breve presentazione di te e dei progetti che desideri caricare su YouTube, mettere il segno di spunta accanto alla voce Monetizza con gli annunci e fare click sul pulsante Rileggi il modulo per visualizzare un riepilogo delle informazioni inserite ed inoltrare infine la tua richiesta.

Se vieni accettato nel programma, hai la possibilità di guadagnare con YouTube inserendo delle pubblicità nei tuoi video. Questi ultimi dovranno essere sempre originali al 100% e non violare nessuna regola né di copyright né di comportamento; in caso contrario non verranno pubblicati.Per attivare i banner pubblicitari, devi selezionare la voce Gestione video e apporre il segno di spunta accanto ai filmati su cui desideri attivare la monetizzazione. A questo punto devi selezionare la voce Guadagna dal menu Azioni e i tipi di pubblicità da visualizzare. Prima di attivare la pubblicità, YouTube verificherà il contenuto dei video.

I pagamenti dall’affiliazione standard di YouTube avvengono solo tramite Adsense e in base al criterio CPM, costo per mille impressioni, ovvero la somma che gli sponsor versano al sito per visualizzare i propri banner o spot ogni 1.000 video. La somma che spetta agli YouTuber per gli introiti pubblicitari è legata a quanto versano gli sponsor e la cifra può quindi cambiare di mese in mese.

Fonte: monetizzare.com

Tatuarsi un gatto…

Vi siete mai chiesti cos’è un tatuaggio ? Cosa esso vuole esprimere ? . Il tatuaggio è la storia che un tatuatore incide sulla nostra pelle tramite un disegno. Un disegno che per vari motivi assume un significato diverso, a seconda della persone che se lo tatua. I tatuaggi assumono dei significati proprio, personali. Ci sono molte ragioni per considerare come prossimo tatuaggio un gatto. Il gatto ha tonnellate di significati da offrire. Infatti il gatto può essere tatuato o per ricordare un caro animale domestico, oppure per rendere omaggio alle antiche dee che consideravano il gatto come loro miglior compagno. Ho diversi amici che si sono tatuati i gatti. La maggior parte di loro mi dicono che il motivo di ispirazione di quel tatuaggio è per ricordare la scomparsa di un caro amico felino. Coloro che invece non lo fanno per un amico felino, mi dicono che si sono tatuati il gatto come simbolo di protezione. Il tatuaggio dei gatti simboleggia l’indipendenza, può essere un simbolo di buona fortuna o sfortuna, a seconda delle circostanze ed è stato sia venerato come sacro ma anche disprezzato come rappresentazione del male. Nell’antico Egitto il gatto era un simbolo potente di femminilità ed era collegato con la luna. Statue di gatti che indossano gioielli erano spesso collocate nelle tombe dei defunti per vegliare su di loro. Circa 4000 anni fa il gatto ha cominciato ad essere accolto in casa, come animale domestico. Mentre in alcune aree del mondo si è pensato come un compagno, in altri posti invece il gatto è stato utilizzato come un segno di male contro le streghe. Con il suo acuto senso dell’olfatto e dell’udito, il gatto è stato spesso utilizzato per rivelare il gas velenoso in trincee durante entrambe le guerre mondiali. Nonostante il loro frequente addomesticamento, i gatti possono ancora sopravvivere in natura, ecco perché i gatti vengono definiti animali indipendenti.

Vola gratis in Spagna con il trailer del Commissario Torrente

In Spagna il commissario Torrente, detective scorretto e maschilista, è una vera e propria icona del cinema e la risposta del pubblico ai botteghini, anno dopo anno, ne è continua conferma.

Conferma che conta, dal lontano 1998, quindici anni di successi per il detective Torrente, Il braccio idiota della legge, personaggio partorito dalla mente del regista madrileno Santiago Segura. E non è più un caso che lo stesso detective, figura imprevedibile, omofoba e razzista, tra un avventura ed un’altra, sia stato in grado di trascinare il pubblico iberico in una saga di ben 4 capitoli, tutti rigorosamente campioni d’incasso.

Il commissario Torrente rappresenta la cura, seppur discutibile, di un cinema spagnolo un po’ troppo in ombra, ma che ha saputo, negli ultimi anni, risalire la china e riaffermarsi. E anche se nelle forme di una commedia sexy e popolare, a volte grezza, a volte volgare, il detective Torrente è sbarcato a maggio nelle sale italiane per confrontarsi con la critica nostrana. Che il pubblico italiano sappia o meno apprezzare l’irriverente comicità spagnola lo sapremo tra qualche settimana quando il box office nazionale decreterà vinti e vincitori. Ma intanto che i dubbiosi si convincono della qualità della saga ideata da Segura, il commissario Torrente apre a tutti le porte della sua terra spagnola.

Tutti in Spagna con Torrente, infatti, è il concorso a premi che fino al prossimo 12 maggio mette in palio due viaggi gratis per la Spagna. Il concorso è totalmente gratuito e per prendere parte bisogna rispondere correttamente ad un quesito sul trailer del film Il Commissario Torrente – Il braccio idiota della legge. Tra tutti coloro che sapranno rispondere alla domanda in modo corretto verranno estratti due fortunati vincitori che si aggiudicheranno ciascuno uncofanetto SmartBox per un viaggio gratis in Spagna.


Una boyband in trappola? Scopri chi è la Balls Dream Band!

4 ragazzi carini, con una bella voce e un fisico da urlo promuovono il loro nuovo video rinchiusi in 4 gabbie tonde che in realtà nascondono una sorpresa.
La canzone si chiama Please Baby Flush It. Il titolo della canzone diventa molto più chiaro se si guarda la grafica che correda la pagina Youtube che ospita il video interattivo.

L’idea è veramente simpatica, per far andare avanti il video è necessario tirare lo sciacquone e ciò che accade… beh lo lasciamo alla vostra immaginazione (ma basta guardare il video) !

Questo video è stato pensato per promuovere Bref Power Activ ed ogni componente della band è in realtà una parte del prodotto.

Ti abbiamo raccontato anche troppo, ora non ti resta che guardare il video!

VLC Media Player e i supporti

VLC Media Player è una piattaforma del tutto gratuita che vi permette di occupare il vostro tempo libero ascoltando musica, vedendo film e tanto altro.

VLC Media Player è una open source o un lettore multimediale in grado di riprodurre DVD, CD audio, VCD, e vari protocolli di streaming. Ecco le caratteristiche prettamente tecniche della piattaforma.

UDP / RTP Unicast
UDP / RTP Multicast

HTTP / FTP

MMS

TCP / RTP Unicast

DCCP / RTP Unicast

File

DVD Video 1

Video CD / VCD

SVCD 2

Audio CD (non DTS-CD)

DVB (satellitare,

TV digitale, TV via cavo) EyeTV 3

Encoder MPEG 4

Acquisizione video Direct Show QTKit 5 V4l, v4l2

Formati di input MPEG (ES, PS, TS, PVA, MP3)
AVI

ASF / WMV / WMA

MP4 / MOV / 3GP

OGG / OGM / Annodex

Matroska (MKV)

Reale

WAV (compresi DTS)

Raw Audio: DTS, AAC, AC3/A52

Raw DV

FLAC

FLV (Flash)

MXF

Dado

Standard MIDI / SMF

La piattaforma su Linux, Solaris, e Microsoft Windows permette la riproduzione dei file mediante il supporto e il controllo del libcdio libvcdinfo. Su altre piattaforme, SVCD il supporto varia a seconda della disponibilità di queste librerie.

In Mac OS X 10.4 o versioni successive, VLC Download è in grado di catturare video e audio da applicazioni EyeTV e quindi con tutti i dispositivi di acquisizione EyeTV compatibili. L’utente deve installare un plugin per EyeTV.app per poter utilizzare questa funzione.

VLC per Linux supporta V4L2 schede di codifica compatibili, oltre a due tipi di schede di codifica MPEG-2: Hauppauge WinTV-PVR-250/350 e Visiontech Kfir. VLC è in grado di catturare video da iSights interne su Mac OS X 10.5 o versioni successive (solo video) a partire dalla versione 0.9.0. VLC 1,2 aggiunge l’acquisizione da tutti i dispositivi supportati da QTKit. Consente inoltre di catturare l’audio di supporto per Mac OS X 10.6 e versioni successive.